Il viaggio alchemico

Il viaggio alchemico

Si torna alla luce caro Guerriero e care Guerriere.

Dopo il misterioso viaggio all’interno delle tue stesse ferite, sei arrivatə al varco e hai dovuto prendere una decisione. La stessa che ti si ripropone da almeno dieci anni.

Ora ti senti meglio?
Hai affrontato “come Dio comanda” quest’intoppo evolutivo?

Oppure ne sei uscitə più sgangheratə di prima?

Ah no no, non sono qui per farti la morale. Sono qui per dirti che va tutto bene e che dopo il periodo di buio totale si alterna sempre un buon periodo di luce.

Il sole nel Sagittario, ovvero il mese corrente, ci dice proprio questo.
Il famoso centauro che punta la sua freccia al cielo ispira speranza, curiosità, voglia di imparare e insegnare, crescita, esplorazione, avventura.

Insomma, si ritrova un po’ quella leggerezza di vivere (che è ben diversa dalla superficialità) che dona quella sensazione di riuscire a viverseli meglio questi momenti.

Si torna alla luce. Finalmente.

Da questo periodo inizia la famosa scalata grossolana verso il picco più alto di bellezza infinita della vita, per poi ricalare verso la metà dell’anno, dove si risprofonda nelle emozioni più intense e “negative”.

Il compito dello Scorpione, e quindi del mese di Novembre, è quello di farti arrivare nella parte più profonda del tuo pozzo.
Poi ad un certo punto si alza il livello dell’acqua stagnante e si risale su vincitori e vincitrici con questa freccia in mano.

Ma che hai compreso?

Sta a te capire se, una volta risalitə in superficie, è meglio cambiarla quest’acqua putrida o se far riabbassare il livello con disinvoltura, facendo spalluccia.

Più si va avanti e più c’è luce, quindi si arriva alla fine dell’anno con la consapevolezza che puoi ancora riempire il tuo percorso con cose che accendono l’Anima.
E che poi, dare ad ogni cosa il giusto valore e il giusto tempo, è l’unica cosa saggia che puoi continuare a fare.

 

 

Namaste

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.